Sei in: Home » Articoli

Cancellieri: sfiduciarla é una mission impossible?

interrogativo pensare stupore
di Barbara LG Sordi -
Vagando per le pagine virtuali di questo sito sono stata colpita dal titolo di un pezzo del mio "grafoeroe" Avv. Storani: Vorrei un ministro al servizio di tutti e non solo dei Ligresti.
Mai frase fu più diretta e azzeccata. Proprio ieri, infatti, si discuteva in parlamento della mozione di sfiducia (o meno) alla Ministra Cancellieri,  che per un attimo ci ha distolto (forse) dal dramma vero e ben peggiore che si sta consumando nella splendida Sardegna.

Purtroppo però anche questo caso, di cui si dibatte da settimane, fa parte dei tanti drammi del nostro paese. Per carità, nulla a che vedere con morti veri e sfollati che aumentano di ora in ora, ma che certamente ci riporta alla realtà della bruttura vera della nostra misera politica.
A pochi giorni da un Berlusconi, colto pure da malore, che si accalora per rilanciare (?) la sua Forza Italia, tra una folla di imbolsiti ferventi fanatici, oggi mi è toccata la filippica di Epifani, che sancisce a mio parere la fine (pure) del suo partito. Filippica composta da parole splendide incentrate su un concetto che sta a cuore a tutti noi italiani: se sei politico ti devi comportare in maniera esemplare, altrimenti molla il colpo e dimettiti (le parole non erano esattamente queste, ma il concetto in sintesi si).
Detto ciò, Epifani ha confermato la fiducia alla Cancellieri.

Ora, o io non ho recepito in maniera corretta il messaggio...o qui c'è qualcosa che non va. Se ti invito a dimetterti e poi ti confermo la fiducia, due sono le possibilità. O mi sono bevuto il cervello (o quantomeno qualcosa di estremamente forte in gradazione alcolica) oppure....oppure il mio Primo Ministro mi ha imposto il voto. Ecco, propenderei per la seconda ipotesi, visto che il segretario non mi pareva in stato allucinato.

Ecco, questo è terribile. È l'ennesima occasione mancata di questo fanta-finto-governo, che con mezzucci cerca di tirare a campare, senza accorgersi che la gente comune non ne può più della casta e dei suoi privilegi, che si traducono troppo di frequente in una illegittima intoccabilità. Eppure anche nel film "The Untouchables" Capone finiva per essere incastrato. Ma quella è un'altra storia.
Le uniche sagge parole, oltre a quelle di Epifani che però si sono sgretolate nel giro di pochi minuti, sono state quelle dei rappresentanti parlanti del M5S. Che se non altro hanno mantenuto la linea della sfiducia totale alla Cancellieri.

E poi "zappingando" mi vedo Letta che stringe la mano e ammicca ad Alfano, e mi si apre un mondo. Allora aspetto Crozza e la sua Cancellieri-Pica e il suo Renzi-deldiredelfareedellamare...

Email barbaralgsordi@gmail.it
(21/11/2013 - Barbara LG Sordi)
Le più lette:
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
» Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito è miliardario
In evidenza oggi
Condominio: l'acqua non si stacca ai morosiCondominio: l'acqua non si stacca ai morosi
Accedere all'email altrui è reato anche se si conosce la passwordAccedere all'email altrui è reato anche se si conosce la password

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF