Sei in: Home » Articoli

Più tutele agli incapaci con l'amministratore di sostegno

Con legge 9 gennaio 2004, n. 6 vengono introdotte nuove norme e apportate importanti modifiche al codice civile in materia di interdizioni e inabilitazione. In particolare con l'introduzione nel libro primo, titolo XII, del Capo I intitolato all'amministrazione di sostegno, viene appunto disciplinato questo nuovo istituto che come finalità si pone quella di proteggere, con la minore limitazione possibile della capacità di agire, le persone che, per effetto di una menomazione fisica o psichica, si trovino nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi. L'amministaratore di sotegno è nominato dal giudice tutelare del luogo di residenza o di domicilio della persona a cui si riferisce.

(L. 09/01/2004, n.6, G.U. 19/01/2004, 14)

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)
(22/01/2004 - Media Italia)
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'è stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» Assegno di invalidità: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Arriva il decreto dignità


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss