Sei in: Home » Articoli

Apertura alla concorrenza dei servizi postali della Comunità

Il Consiglio dei Ministri del 12 dicembre 2003 ha approvato un decreto legislativo di attuazione della direttiva 2002/39/CE che modifica la direttiva 97/67/CEE, relativamente all'ulteriore apertura alla concorrenza dei servizi postali della Comunità. Il provvedimento intende dare prosecuzione al processo di apertura alla concorrenza dei mercati postali della comunità, garantendo l'espletamento del servizio universale, l'equilibrio gestionale del fornitore del servizio universale, l'apertura del mercato ad altri operatori la ristrutturazione del servizio per la completa attuazione della concorrenza, la tutela dell'occupazione.
Più in particolare il provvedimento prevede l'obbligo per l'autorità di regolamentazione del settore postale di tutelare la riserva nell'intento di garantire risorse per l'espletamento del servizio universale. Viene specificato poi che il servizio deve essere espletato tenendo conto della situazione delle isole minori e delle zone rurali e montane. Infine il provvedimento intende assicurare la concorrenza tra fornitore del servizio universale ed altri operatori per tutto ciò che attiene all'espletamento dei servizi non riservati. In ultimo il provvedimento persegue l'intento di obiettività di trasparenza e di non discriminazione nei comportamenti del fornitore del servizio universale verso clienti in genere e verso gli utenti che svolgono attività commerciali: prevede pertanto che prezzi e tariffe speciali siano opportunamente pubblicizzate ed applicate secondo i criteri prefissati.
(23/12/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF