Sei in: Home » Articoli

Calcio: il fallo a gamba tesa può essere reato

Il fallo a gamba tesa può essere reato. Parola di Cassazione. I Giudici del Palazzaccio (Quinta Penale, Sent. 39204/2003), hanno infatti confermato la condanna per lesioni colpose inflitte ad un giocatore di una squadra di calcio, evidenziando che ogniqualvolta le lesioni vengano causate da uno scontro casuale e quindi non voluto, si rimane nell'ambito delle cause di giustificazione e che invece, quando vi sia una violazione volontaria delle regole di gioco, tali da superare i limiti della lealtà sportiva, con un intervento a gamba tesa, il fatto assume rilevanza penale ed integra gli estremi di un vero e proprio reato.
(11/12/2003 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Decreto privacy in vigore: al via l'oblazione
» Esami avvocati: vecchie regole per altri 2 anni
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso

Newsletter f g+ t in Rss