Sei in: Home » Articoli

Governo: incentivi per assumere lavoratori licenziati

soldi euro
Un recente Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, registrato alla Corte dei Conti il 13 maggio 2013, ha disposto dei nuovi incentivi per favorire l'occupazione.
In base al decreto i datori di lavoro privati che assumono nel corso dell'anno 2013 con un contratto a tempo determinato o indeterminato dei lavoratori che sono stati licenziati nei 12 mesi precedenti l'assunzione, potranno contare su un beneficio di € 190 mensili.
Nel caso di assunzione a tempo determinato però il beneficio è limitato a sei mesi mentre in caso di assunzione part. time l'importo mensile di € 190 viene moltiplicato per il rapporto tra l'orario di lavoro previsto e l'orario normale di lavoro.

La richiesta del beneficio va fatta a mezzo istanza telematica all'Inps dove devono essere indicati i dati relativi all'assunzione.

Secondo le nuove disposizioni il datore di lavoro deve garantire un'adeguata formazione professionale del nuovo assunto anche facendo ricorso alle risorse destinate alla formazione continua di competenza regionale.
(23/05/2013 - A.V.)
In evidenza oggi:
» Cassazione: non punibile chi va a spasso con un coltello in auto
» Divorzio: dopo quanto tempo si può chiedere?
» Riforma penale: ok al principio di riserva di codice
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?
» Assegni familiari e di maternità: i nuovi importi 2018


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss