Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Cassazione: moglie in pensione? Riscatta diritto ad alimenti

Buone notizie per le ex mogli che vanno in pensione. Anche se con la separazione non ricevevano gli alimenti dall'ex, andando in pensione riscattano il diritto ad ottenerli. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che mette in chiaro come ''il coniuge separato senza colpa ha il diritto di ottenere dall'altro un assegno di mantenimento tendenzialmente idoneo ad assicurargli la conservazione del medesimo tenore di vita in costanza di matrimonio, con la conseguenza che, in forza di tale permanete solidarieta', il coniuge al quale non sia stato attribuito alcun assegno, qualora la sua situazione economica si sia deteriorata, puo' chiedere la corresponsione di un assegno rapportato al tenore di vita che avrebbe avuto ove la separazione non fosse intervenuta''. A beneficiare della pronuncia della Cassazione, Luigia C., una signora triestina che a distanza di dieci anni dalla separazione dall'ex marito, Diego L. ha rivendicato gli alimenti alla luce del sopraggiunto pensionamento che aveva ''peggiorato'' il suo reddito.
Diego L. dovra' quindi versare all'ex moglie pensionata 75 euro al mese come gia' avevano stabilito il Tribunale (maggio 2000) e la Corte di appello di Trieste, con sentenza del dicembre 2000. Invano Diego, separatosi dalla moglie nell'88, ha protestato in Cassazione sostenendo che l'ex aveva ''adeguati redditi propri''.
(02/12/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla
» ResponsabilitÓ medica: l'art. 590-sexies e l'intervento delle Sezioni Unite
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Condominio: chi ha la pec paga le spese per la corrispondenza?
» Il diritto all'oblio nella recente pronuncia vittoriosa di Antonello Venditti c. Rai


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss