La sezione lavoro della Corte di Cassazione (sentenza 11 novembre 2003, n. 16976) ha stabilito che il ministero dell'Interno ha l'obbligo di informare i sindacati di polizia sull'organizzazione del lavoro degli agenti. Tale obbligo riguarda si le prestazioni straordinarie sia i turni di reperibilità e i riposi compensativi. L'informazione dovrà avere una cadenza trimestrale così come previsto dall'Accordo nazionale quadro rinnovato nel 2000. I giudici di piazza Cavour hanno altresì precisato che l'obbligo del confronto con il sindacato deve essere sempre rispettato anche quando le disposizioni non hanno subito variazioni.

Condividi
Feedback

(27/11/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi: