Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter 27 ottobre / 2 novembre 2003) ha reso noto di aver denunciato alla Magistratura il titolare di una azienda operante nel settore delle arti grafiche per aver continuato ad inviare e-mail pubblicitarie indesiderate nonostante fosse stato destinatario di un provvedimento di blocco dell'uso illecito dei dati, impartito dalla stessa Autorità, e per non aver fornito informazioni, nonostante la specifica richiesta, sull'origine dei dati, sull'avenuta cessazione degli illeciti e sui nominativi dei responsabili del trattamento dei dati personali eventualmente designati. Nel provvedimento l'Autorità ha inoltre ribadito che durante il periodo del cd. "blocco", al titolare è consentita la sola conservazione dei dati con esclusione di ogni altro tipo di operazione.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: