Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

INPS: dal 1 marzo 2013 semplificato il PIN di accesso ai servizi on line

chat telematico touch screen tablet computer
L'Inps, con circolare n. 3695 del 1° marzo 2013, rende noto che, al fine di semplificare l'accesso ai servizi telematici INPS pur conservando adeguati livelli di sicurezza, a partire dal 1° marzo 2013 il PIN di accesso ai servizi online sarà semplificato riducendo il numero di caratteri che lo compongono da 16 a 8. 
L'INPS, attraverso il suo Portale, offre ad assicurati e pensionati una serie di servizi on line con la possibilità di consultare la propria posizione assicurativa, i CUD, inoltrare domande all'Istituto e tanto altro ancora e fino ad ora i servizi erano accessibili con il possesso di un codice PIN di 16 cifre.

Gli utenti già dotati di PIN attivo da 16 caratteri - si legge nella circolare dell'Istituto - potranno continuare ad utilizzarlo sino alla modifica periodica allorchè saranno guidati per la generazione di uno a 8 caratteri.

Ricordiamo che il PIN (Personal Identification Number) è il codice segreto di identificazione personale che consente l'accesso ai servizi telematici. 
L'inps spiega che al momento della richiesta del pin ne viene assegnato uno da 16 caratteri, poi, al "momento del primo accesso il PIN da 16 caratteri verrà trasformato in uno da 8".

L'istituto assicura che con questa semplificazione non sarà diminuita la sicurezza.
(06/03/2013 - L.S.)
In evidenza oggi:
» RC Auto: al via gli sconti obbligatori
» In arrivo più ferie e ponti per tutti
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» In arrivo più ferie e ponti per tutti
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi