Sei in: Home » Articoli

Istat: indice dei prezzi per rivalutazioni monetarie

istat
L'Istat ha ricordato l'utilizzo del FOI, ovvero l'indice dei prezzi al consumo per le famiglia di operai e impiegati al netto dei tabacchi utilizzato per adeguare periodicamente i valori monetari: si riferisce ai consumi dell'insieme delle famiglie che fanno capo a un lavoratore dipendente operaio o impiegato, e viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. L'utilitÓ? Adeguare affitti, assegni al coniuge separato e altro ancora.

L'Istat ha a tal proposito comunicato la disponibilitÓ del nuovo servizio Rivaluta, che permette di calcolare gratuitamente le variazioni tra gli indici maggiormente utilizzati per i fini previsti dalla legge e il rilascio della relativa documentazione ufficiale. Gli indici in questione sono il NIC, il FOI, i prezzi alla produzione dei prodotti industriale, il costo di costruzione di un fabbricato residenziale e le retribuzioni contrattuali.

Grazie a Rivaluta ha a disposizione gli indici in serie storica, tra i quali pu˛ produrre variazioni percentuali, e pu˛ rivalutare somme attraverso l'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. I dati ottenuti possono essere esportati in xls e pdf, con l'aggiunta di parametri come i dati del richiedente, data e ora di rilascio, numerazione progressiva, riproducibilitÓ dell'informazione precedentemente rilasciata. I parametri possono inoltre essere memorizzati e riutilizzati per aggiornare nuovamente il documento.

(25/02/2013 - Andrea Proietti)
In evidenza oggi:
» Avvocati: dal 1░ marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Separazione: rischia l'esclusione dalle scelte sulla salute dei figli il genitore che rifiuta i vaccini
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformitÓ per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1░ marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss