Il nuovo esercito italiano, quello formato da professionisti, apre a stranieri e apolidi. La Camera ha infatti approvato l'articolo 4 del provvedimento che anticipa il passaggio dalla leva obbligatoria a quella volontaria al 2005 e che consente a stranieri o apolidi che hanno un ascendente italiano di partecipare al concorso per entrare nell'esercito. La disposizione era stata fortemente criticata dalla Lega, che aveva presentato degli emendamenti per modificare l'articolo 4. In aula, per conto della Lega, Stefano Bricolo, ha annunciato l'astensione, ma qualche deputato del Carroccio ha dichiarato il suo voto contrario. Il relatore di maggioranza, Piefrancesco Gamba, di An, aveva chiesto alla Lega di ritirare i proprio emendamenti.

Condividi
Feedback

(13/11/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi: