Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Autovelox: Cassazione, amministrazione non č tenuta a dimostrare perdurante funzionalitą dell'apparecchiatura

autovelox
L'Amministrazione non č tenuta a dimostrare la perdurante funzionalitą delle apparecchiature per il rilevamento della violazione dei limiti di velocitą. Lo ricorda la Corte di Cassazione con sentenza n. 8485/2012 spiegando che in tema di sanzioni amministrative conseguenti alla violazione dei limiti di velocitą previsti dall'articolo 142 del codice della strada, non esiste alcuna disposizione che preveda la decadenza delle omologazioni rilasciate sulle apparecchiature di controllo automatico (autovelox) in dotazione alle forze di polizia.

Per questo, nel giudizio di opposizione alla sanzione amministrativa non sussiste alcun ulteriore onere probatorio a carico dell'Amministratore.

La Corte aggiunge che "Le apparecchiature elettroniche regolarmente omologate utilizzate per rilevare le violazioni dei limiti di velocitą non devono essere sottoposte ai controlli previsti dalla legge n. 273 del 1991, istitutiva del sistema nazionale di taratura".

Questo sistema di controlli infatti si riferisce a materie merceologiche diverse da quelle della misurazione elettronica della velocitą e riguarda autoritą amministrative diverse.
(02/02/2013 - A.V.)
In evidenza oggi:
» Tutor: multe annullate se il verbale non riporta tutti gli elementi a garanzia del diritto di difesa
» Mille avvocati per l'Inps
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» Mille avvocati per l'Inps
» Processo civile: frazionamento domanda giudiziale e abuso processuale


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss