Sei in: Home » Articoli

Scuola: da oggi le iscrizioni sono possibili solo OnLine

tablet computer telematico
Nell'era digitale l'innovazione tecnologica arriva anche nelle scuole. Da oggi infatti sono aperte le iscrizioni per l'anno scolastico 2013/14 ma, sulla base di quanto stabilito dalla Spending Review (Decreto legge 95/2012 convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 135), sarà possibile presentarle solo per via telematica e si dovrà essere muniti anche di un indirizzo e-mail dove ricevere la conferma dell'avvenuta iscrizione. Per ora la regola vale per le prime classi di primaria, medie e superiori.

La procedura telematica era stata avviata già lo scorso anno ma risultava facoltativa. Da quest'anno, invece, tutti saranno tenuti a procedere all'iscrizione on-line. E tutto si può fare da casa: basta avere un computer un accesso ad internet e un indirizzo di posta elettronica.

Per iscriversi on-line è sufficiente accedere al sito www.iscrizioni.istruzione.it/, scegliere la scuola e registrarsi in pochi semplici step. A quel punto basta entrare nel'area Iscrizioni Online per compilare e inoltrare il modulo di iscrizione. Le iscrizioni sono possibili dal 21 gennaio al 28 febbraio. 

Nel sito è anche disponibile una "Quick user guide" in PDF per il momento scritta solo in inglese. C'è però anche una guida completa in italiano che spiega passo passo come procedere.

Al fine di venire incontro a coloro che proprio non riescono ad avere dimestichezza con l'informatica o che non hanno un computer, il ministero ha previsto che le scuole offrano un servizio di assistenza.
(21/01/2013 - N.R.)
Le più lette:
» Carta identità elettronica: come si richiede
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Pensioni: Ape volontaria, pronte le convenzioni
» Diritto di recesso: cos'è e come si esercita
In evidenza oggi
Cassazione: il pedone non ha sempre ragioneCassazione: il pedone non ha sempre ragione
Autovelox: addio multa sul rettilineo senza l'altAutovelox: addio multa sul rettilineo senza l'alt

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF