Assolto ''per non aver commesso il fatto''. La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza della Corte d'Appello che aveva condannato Giulio Andreotti a 24 anni per l'omicidio del giornalista Mino Pecorelli. Le sezioni unite penali della Cassazione hanno assolto senza rinvio il senatore a vita. Dopo tre ore di camera di consiglio il primo presidente della Cassazione Nicola Marvulli e gli altri 8 consiglieri hanno assolto con formula piena per non aver commesso il fatto l'ex presidente del Consiglio. Assoluzione anche per Gaetano Badalamenti. Confermate anche le assoluzioni per l'ex magistrato Claudio Vitalone e per Giuseppe Calo' e Michelangelo La Barbera. ''Sapevo che finiva cosi'''. E' il primo commento di Giulio Andreotti, informato della sentenza assolutoria della Cassazione dall'avvocato Giulia Bongiorno.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: