Ammenda confermata (ma ridotta) alla General Motors Nederland per aver ostacolato la concorrenza: il Tribunale europeo di primo grado ha sostanzialmente confermato la decisione della Commissione europea che aveva condannato la Opel Nederland (della General Motors Nederland) a pagare un'ammenda di 43 milioni di euro per aver ostacolato la concorrenza. Secondo la Commissione, infatti, esisteva una strategia sistematicamente restrittiva in materia di approvviginamento e di premi e un divieto diretto delle esportazioni per quanto riguardava sia le vendite ai consumatori finali che quelle ai concessionari Opel stabiliti in altri Stati membri. (Tribunale di Primo Grado UE - Seconda Sezione, Sentenza 21 ottobre 2003: Concorrenza - Distribuzione di autoveicoli - Art. 81 CE - Regolamenti (CEE) n. 123/85 e (CE) n. 1475/95 - Compartimentazione - Strategia generale intesa a restringere le esportazioni - Limitazione delle forniture - Sistema restrittivo di premi - Divieto delle esportazioni - Ammenda - Gravità e durata dell'infrazione - Proporzionalità - Orientamenti per il calcolo delle ammende). [Silvia Margaria].
Condividi
Feedback

(30/10/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Stalking se il padre assilla la ex con la scusa di vedere il figlio
» Frammenti: le short stories di Studio Cataldi