Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Lavoro: in arrivo decreto per ridurre a 1 mese la pausa tra due contratti a termine

lavoro
Ridurre ad un mese la pausa che intercorre tra due contratti a termine. Questo è l'obiettivo del Ministro del Welfare, Elsa Fornero, annunciato nel corso di un intervista rilasciata ai microfoni del Sole 24 Ore.

"Sui contratti a termine posso annunciare che stiamo pensando ad una misura di adattamento sugli intervalli di attesa imposti tra un rinnovo e l'altro con l'obiettivo di ridurli il più possibile", ha dichiarato la Fornero, aggiungendo di essere in attesa delle proposte finali dalle parti sociali per stilare il decreto interministeriale definitivo, volto a ridurre il tempo di sospensione fra un contratto e l'altro.

"L'ipotesi è di ridurre a un mese al massimo il termine di sospensione tra un rinnovo e l'altro", ha dichiarato il ministro rispondendo al giornalista che aveva dichiarato come l'attuale riforma del lavoro prevede una vacatio tra i 60 e i 90 giorni, e con circa 400.000 contratti a termine in scadenza moltissimi lavoratori rischiavano di rimanere senza occupazione.

Il ministro ha inoltre aggiunto che la riforma del lavoro non subirà modifiche, e sarà il governo a provvedere alla salvaguardia dei 120.000 esodati che rischiano di rimanere senza lavoro e senza sussidio a causa del aumento dell'età minima per poter ottenere la pensione.

La Fornero ha infine reso noto di aver firmato un decreto che esclude 10.000 lavoratori dalla finestra mobile: una volta terminata la mobilità, per questi non ci saranno più ritardi, e non sussisterà il pericolo di attendere la pensione senza ricevere temporaneamente stipendio alcuno.
(17/10/2012 - Andrea Proietti)
In evidenza oggi:
» Mantenimento non dovuto al figlio che non vuole lavorare
» Rottamazione-ter: come funziona?
» Riforma pensioni 2019
» Alimenti ritirati dal ministero della Salute: la lista aggiornata
» Sì al pernotto dal papà anche se la mamma non vuole

Newsletter f g+ t in Rss