Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con sentenza n. 14629 dello scorso 1 ottobre, hanno affermato che in caso di contemporanea pendenza di un processo penale e di un procedimento disciplinare nei confronti di un avvocato per gli stessi fatti storici, il procedimento disciplinare può non essere sospeso. I Giudici della Corte precisano infatti che la sospensione non è imposta da una specifica disposizione di legge e inoltre la definizione del processo penale non costituisce l'indispensabile antecedente logico-giuridico della decisione che deve essere resa in sede disciplinare: questÂ’ultima infatti si fonda sul diverso presupposto della violazione di regole deontologiche e non di norme penali.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: