Sei in: Home » Articoli

Ministero del lavoro e delle Politiche sociali: occupazione giovanile e femminile

lavoratore apprendista insegnamento computer
Con comunicato del 5 ottobre 2012, il Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ha reso noto che il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero ha firmato il decreto interministeriale che consentirÓ di riconoscere ai datori di lavoro privati incentivi da destinare al sostegno dell'occupazione dei giovani e delle donne. Infatti il Governo con queste misure vuole incentivare l'occupazione dei giovani e delle donne in modo da permettere che anche queste categorie possano inserirsi nel mondo delle imprese. E' una misura straordinaria che riguarderÓ i rapporti di lavoro stabilizzati o attivati entro il 31 marzo 2013 che pu˛ contare su risorse finanziarie di oltre 230 milioni di euro. I contributi verranno riconosciuti per contratti stipulati con giovani di etÓ fino a ventinove anni ovvero con donne indipendentemente dall'etÓ anagrafica, secondo limiti numerici per ciascun datore di lavoro che consentano di rispettare la disciplina comunitaria degli aiuti di Stato. La finalitÓ Ŕ la stabilizzazione dei contratti di lavoro. E' previsto per assunzioni di giovani e donne a tempo determinato un contributo stabilito: - nella misura di 3.000 euro per contratti di lavoro di durata non inferiore a 12 mesi; - nella misura di 4.000 euro se la durata del contratto supera i 18 mesi; - nella misura di 6.000 euro per i contratti aventi durata superiore a 24 mesi. Viene invece riconosciuto un importo pari a 12.000 euro in caso di trasformazione di un contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato per ogni stabilizzazione di rapporti di lavoro nella forma di collaborazioni coordinate e continuative anche nella modalitÓ di progetto o delle associazioni in partecipazione con apporto di lavoro, tali forme di stabilizzazione dovranno riferirsi a contratti di lavoro in essere ovvero cessati da non pi¨ di sei mesi e mediante la stipula di contratti a tempo indeterminato, anche a tempo parziale. L'Inps gestirÓ l'erogazione dei contributi in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande ed entro il limite delle risorse disponibili attraverso modalitÓ telematiche che saranno attivate al pi¨ presto e consentiranno ai datori di lavoro di avere facile accesso allo strumento appena adottato (indirizzo: http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/Notizie/20121005_DI_Fondo.htm ).
(10/10/2012 - L.S.)
In evidenza oggi:
» Processo civile: compensazione delle spese pi¨ estesa
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Condominio: chi ha la pec paga le spese per la corrispondenza?
» Il diritto all'oblio nella recente pronuncia vittoriosa di Antonello Venditti c. Rai


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss