Sei in: Home » Articoli

TAR Salerno - nuove FARMACIE ad Avellino - Apertura con ...ragionevolezza

farmacia bambini minore
Appuntamento n. 10 con il diritto amministrativo presi per mano, nei meandri dei Tar, dal Prof. Avv. Ciro Centore che stavolta si occupa dell'apertura di nuove farmacie; buona lettura!

TAR CAMPANIA / L'apertura di nuove farmacie va fatta con “ragionevolezza”

Lo ha affermato il TAR Salerno, con una recente sentenza (Esposito, Presidente, Verlengia, Estensore, Minichini, Consigliere), in rapporto ad un giudizio attivato da due farmacisti contro il Comune di Avellino e con la chiamata in causa anche della Regione Campania e dell'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Avellino.
La vertenza ha preso le mosse, nei primi mesi del corrente anno, in rapporto ad una delibera dell'Amministrazione comunale con la quale si potenziava il servizio di istituzione farmaceutica sul territorio e si dava luogo, così, all'apertura di una “nuova” farmacia, con limitazione e depotenziamento delle altre farmacie, già sussistenti in questo contesto. In altre parole si accusava la civica amministrazione di non aver dato osservanza alla legislazione in materia, tra cui la legge 475/68 e la legge 27/2012 e di aver scavalcato i parametri fissati dal Legislatore in tema di “numero di farmacie” e “numero di abitanti”. Nel caso specifico il centro storico già “era ben servito” e si era dato luogo al soddisfo delle esigenze della popolazione gravitante su questo centro, sicchè, secondo i ricorrenti, sarebbe stato più ragionevole “potenziare il servizio”, all'insegna di una equa distribuzione e tenendo conto in particolar modo di “quei cittadini residenti in aree scarsamente abitate”. Gli stessi ricorrenti indicavano queste zone, non coperte e carenti, zone che tra l'altro già erano state oggetto di “segnalazione” da parte della Azienda sanitaria (Quartiere Valle e Rione Pianodardine), sicchè, secondo l'accusa, del tutto illogicamente, l'Amministrazione comunale aveva avuto a “disattendere” questa indicazione e aveva, stranamente ed immotivatamente, “caricato” il centro. Il Tribunale Amministrativo, nel giro di pochi mesi, ha esaminato questa vicenda e ha provveduto sulla stessa con sentenza “semplificata”, ex art. 60 del codice di procedura amministrativa. -Prof. Avv. Ciro Centore-
(08/10/2012 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Addio definitivo alla Siae
» Processo civile: nessun obbligo di depositare in appello il fascicolo di primo grado
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Avvocati: ecco come effettuare il cumulo per andare in pensione prima
» Arriva lo stop per legge alle bollette a 28 giorni
In evidenza oggi
Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Addio definitivo alla SiaeAddio definitivo alla Siae
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF