Sei in: Home » Articoli

Approvato DL Sviluppo: un'italia all'insegna del digitale e dell'innovazione

chat telematico touch screen tablet computer
Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto sviluppo conosciuto anche come "secondo decreto crescita". Il provvedimento si propone di portare a termine una serie di interventi per agevolare il rapporto di cittadini e imprese con la pubblica amministrazione e ridurre anche il carico della burocrazia.

Ecco in breve gli interventi più significativi che vanno dalla p.a. digitale a nuovi interventi di liberalizzazione e all'attrazione di investimenti esteri in Italia:

GIUSTIZIA

Secondo il governo possiamo aspettarci significativi risparmi di spesa dalla digitalizzazione delle notifiche e delle comunicazioni giudiziarie. Anche in ambito fallimentare si prevede l'uso della posta elettronica certificata e di altre tecnologie on-line. In ogni caso le comunicazioni relative alle fasi principali della procedura fallimentare avverranno per via telematica.

AGENDA DIGITALE E OBBLIGHI DELLA PA

Il decreto prevede che i cittadini potranno avere un unico documento elettronico per rapportarsi alla pubblica amministrazione che sarà valido anche come tessera sanitaria.

Il decreto dà il via libera anche le ricette mediche digitali, al fascicolo universitario elettronico e all'obbligo per la pubblica amministrazione di utilizzare comunicazioni attraverso la posta elettronica certificata.Secondo le nuove disposizioni le informazioni e dati forniti dalla pubblica amministrazione vanno pubblicati in formato aperto (cd. open data) e le comunicazioni tra diverse amministrazioni pubbliche oppure tra privati e pubbliche amministrazioni si dovranno fare esclusivamente in via telematica. Sempre in via telematica si svolgeranno le procedure per l'acquisto da parte delle pubbliche amministrazioni di beni e servizi.

PAGAMENTI ELETTRONICI

Viene anche introdotto l'obbligo per la PA e per tutti gli operatori che gestiscono servizi pubblici di accettare pagamenti elettronici a prescindere dall'importo di ciascuna singola transazione.

Inoltre tutti coloro che vendono prodotti o prestano servizi anche professionali saranno tenuti a dal 1 gennaio 2014 ad accettare pagamenti con carta di debito.

SCUOLA E UNIVERSITA'.

A partire dall'anno accademico 2013 - 2014 sarà utilizzato il fascicolo elettronico dello studente. Nelle scuole sarà anche possibile adottare libri di testo in versione digitale oppure abbinata a quella cartacea.

CARTA D'IDENTITA'.

Anche la carta d'identità va in pensione. I cittadini potranno utilizzare un unico documento elettronico che consentirà di accedere a tutti i servizi on-line della pubblica amministrazione.

FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

Novità anche nel settore sanità dove si introduce il fascicolo sanitario elettronico con tutti i dati digitali di tipo sanitario e sociosanitario del cittadino. Si prevede inoltre di velocizzare il processo di digitalizzazione delle prescrizioni mediche.
Altre informazioni su questo argomento (assicurazioni - stop al digital divide - start up)
(05/10/2012 - N.R.)
In evidenza oggi:
» Avvocati anti crisi: divorzi a 200 euro
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Il falso ideologico
» Resto al Sud: 200mila euro da gennaio ai giovani


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF