Sei in: Home » Articoli

Governo: tornano i BTP Italia, nuova emissione dal 15 al 18 ottobre

euro
Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha comunicato che a partire dal mese prossimo saranno nuovamente disponibili i BTP Italia: l'emissione avverrà nei giorni che vanno da lunedì 15 a giovedì 18 ottobre inclusi.

In questo arco di tempo i risparmiatori avranno la possibilità di sottoscrivere direttamente i titoli, taglio minimo di 1.000 euro e senza limiti d'acquisto, recandosi presso la filiale della banca o l'ufficio di Poste Italiane dove si possiede un conto titoli, oppure online mediante il proprio sistema di home banking, qualora la funzione di trading sia attiva.

I BTP Italia verranno collocati, come accaduto in passato, sulla piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana – London Stock Exchange Group, mentre il Ministero comunicherà al pubblico il tasso fisso di rendimento minimo garantito pochi giorni prima del collocamento.

I nuovi BTP Italia avranno durata di 4 anni, con tasso reale annuo minimo garantito e cedole semestrali calcolate sul capitale rivalutato. Consentono il recupero immediato dell'inflazione grazie alla rivalutazione del capitale corrisposta ogni sei mesi, e anche in caso di deflazione il capitale nominale è garantito a scadenza. Garantito infine un Premio Fedeltà per chi conserverà fino alla scadenza il titolo acquistato all'emissione.

Per chiarimenti, il Ministero ha messo a disposizione dei cittadini una lista di domande frequenti in merito ai nuovi BTP: http://www.tesoro.it/primo-piano/faq.btp.asp
(29/09/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Addio definitivo alla Siae
» Processo civile: nessun obbligo di depositare in appello il fascicolo di primo grado
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Avvocati: ecco come effettuare il cumulo per andare in pensione prima
» Arriva lo stop per legge alle bollette a 28 giorni
In evidenza oggi
Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Addio definitivo alla SiaeAddio definitivo alla Siae
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF