Sei in: Home » Articoli

Codacons annuncia esposto ad Antitrust e Procura Repubblica per pubblicità ingannevole su quiz a premi 4 81 82

Condividi
Seguici

codacons id11941.png
Il Codacons ha comunicato la decisione di presentare un esposto all'Antitrust e alla Procura della Repubblica in merito alle pubblicità che stanno imperversando in questi giorni sulle reti Mediaset relative a dei quiz a premi con domande eccessivamente facili ai quali si può partecipare inviando un SMS ad un numero a pagamento. Secondo l'associazione si tratterebbe di pubblicità ingannevole, poiché non è ancora accertato se il "sacco" di premi annunciati nello spot siano effettivamente tanti o si limiterebbero a 500 euro ad un vincitore una tantum, o addirittura a 500 euro iva inclusa come montepremi complessivo.

"L'ingannevolezza, in tal caso, sarebbe sia nella sproporzione tra il montepremi ed il numero di SMS ricevuti, che nelle espressioni un "sacco" di premi e "è facilissimo" vincere", ha dichiarato il Codacons.

L'associazione è inoltre ulteriormente preoccupata per il messaggio "Invia il tuo responso e con 24 euro e 20 al mese sei abbonato e fortunato, Allyoucan.it!" che precede il superquiz: il rischio sarebbe che i consumatori, oltre a spendere soldi inutilmente per partecipare al gioco, potrebbero ritrovarsi abbonati ad un servizio di suonerie e sfondi particolarmente costoso. Anche questo particolare, tuttavia, è oggetto dell'esposto che il Codacons presenterà all'Antitrust e alla Procura della Repubblica.

Questo il testo del superquiz, come riportato nel sito dell'associazione: "Eccoci su superquiz. Dai completa il proverbio, il lupo perde il, pelo o il vizio? Manda la risposta con un sms al 4 81 82. Scrivi pelo o vizio e prova a vincere un iPhone 4S, un iPad o 500 euro di ricarica. Con 4 81 82 prova a vincere un sacco di premi. E' facilissimo. Manda pelo o vizio al 4 81 82".
(16/08/2012 - Andrea Proietti)
In evidenza oggi:
» Investigazioni e sicurezza: congresso a Roma con crediti formativi per avvocati
» L'avvocato può fare l'amministratore di condominio

Newsletter f t in Rss