elettricita id10568
Il Governo ha ricordato che, secondo il decreto legislativo 28 giugno 2012, n. 104 (Gazzetta Ufficiale 20 luglio 2012, n. 168) l'obbligo di etichetta energetica è stato esteso a tutti i prodotti che hanno relazione con il consumo di energia o un impatto diretto o indiretto significativo sul consumo durante il loro uso, con il consumo di corrente elettrica come fonte tra le più importanti. Il fine è quello di aiutare i consumatori a scegliere prodotti che consumino meno, per mezzo di etichette e informazioni uniformi: gli apparecchi in questione sono frigoriferi e congelatori, lavatrici, lavastoviglie, televisori e condizionatori d'aria, che oltre alle tradizionali classi A, B, C e D, integreranno la nuova etichetta nonché le tre classi A+, A++ e A+++ di maggiore efficienza energetica.

I fornitori avranno l'obbligo di fornire etichetta e scheda di prodotto, i distributori di esporre le etichette in modo che siano visibili e leggibili, e di presentare la scheda del prodotto nell'opuscolo o in altra documentazione allegata al momento della vendita.

In caso di vendita, affitto o locazione finanziaria per corrispondenza, su catalogo, via internet, eccetera, i distributori hanno l'obbligo comunque di fornire ai clienti le informazioni necessarie; l'autorità di vigilanza autorizzata ad organizzare controlli per l'applicazione corretta del decreto è stata individuata nel Ministero dello Sviluppo Economico.
Vai al testo del legislativo 28 giugno 2012, n. 104
Condividi
Feedback

(31/07/2012 - Andrea Proietti)
In evidenza oggi: