Sei in: Home » Articoli

Governo: rinnovato accordo Ministro Interno-Confindustria su legalità nelle imprese

lavoro appalto costruzione gru
Il 19 giugno, così comunicato dal sito ufficiale del Governo, è stato firmato un accordo tra il Ministero dell'Interno e Confindustria presso il viminale in merito al rinnovo e all'integrazione degli impegni sottoscritti nel 2012 contro le infiltrazioni criminali nel settore dei contratti di lavori, servizi e forniture pubblici e privati.

Grazie al suddetto accorto gli accertamenti antimafia sono stati estesi anche a contratti privati di lavori, servizi e forniture messi nero su bianco dalle imprese che hanno offerto la loro adesione a Confindustria; due sono gli aspetti più rilevanti del protocollo, ovvero l'impegno e la promozione del dovere di denuncia per le imprese vittime di estorsione e la previsione dell'espulsione e/o sospensione delle imprese associate qualora si vengano a verificare alcune condizioni.

Il rinnovo sancirà inoltre l'impegno a sperimentare forme di collaborazione in più al fine di facilitare l'applicazioni di nuovi istituti normativi, come le white lists e il rating di legalità, una sorta di pagella assegnata alle imprese dalle banche.

Per il Governo si tratta di “uno strumento, quindi, che coglie gli aspetti più emergenti ed i bisogni più avvertiti da parte di tutte le parti contraenti: ministero dell'Interno, realtà locali, istituzioni e componenti sociali”.

Modificata nel rinnovo dell'accordo anche la Commissione per la legalità, istituita presso il Viminale e che ha l'incarico di programmare le attività e monitorare la realizzazione delle iniziative congiunte.
(22/06/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» L'accollo
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Separazioni e divorzi davanti al sindaco
» Rapporto di lavoro: le dimissioni
In evidenza oggi
Responsabilità medica: la prova del danno spetta al pazienteResponsabilità medica: la prova del danno spetta al paziente
Rischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figliRischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figli

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF