Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Finanziaria, per il Governo la riforma pensioni e' parte sostanziale

Roma, 1 ott. (Adnkronos/Mak) - Il ministro per l'Economia, Giulio Tremonti, ha presentato questa mattina al Senato la legge finanziaria. Tremonti ha sottolineato che le misure relative al sistema pensionistico saranno al centro della finanziaria, e che anzi quest'ultima non ci sarebbe stata senza il capitolo sulla riforma del sistema previdenziale. Il ministro aveva esordito descrivendo una situazione complessiva in cui l'andamento dell'economia, non solo a livello italiano, ma anche guardando all'Europa, non e' positivo. Un'economia dove il dollaro e' in vantaggio sull'euro ed i bilanci pubblici presentano elementi di criticita'. Il ministro ha continuato difendendo l'operato dell'esecutivo e ribadendo che questa finanziaria non e' la finanziaria dei tagli. L'obiettivo del governo Berlusconi e' quello di raggiungere un livello di crescita pari all'1,9%. Poi Tremonti e' passato - tra le critiche dell'opposizione, che piu' volte ha rumoreggiato in aula - a parlare del Mezzogiorno, garantendo che nel testo della finanziaria vi saranno maggiori risorse per il Sud. Precisamente 8 miliardi di euro aggiuntivi. Stesso discorso anche per quanto riguarda infrastrutture, ricerca, innovazione e trasporti. Anche in questi settori, grazie anche ai fondi europei delle aree sottoutilizzate, sara' possibile fare nuovi investimenti. Dei 50/70 miliardi di euro messi a disposizione dalla Ue una buona parte verra' utilizzata per progetti nel nostro paese.
In ultimo e' stato affrontato il tema della ricerca a cui il ministro ha garantito finanziamenti e misure fiscali tese ad incentivare il rientro in Italia dei nostri ricercatori che sono andati all'estero per lavorare.
(01/10/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Esami avvocati: vecchie regole per altri 2 anni
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio divorzio breve, arriva la mediazione

Newsletter f g+ t in Rss