Sei in: Home » Articoli

NullitÓ del matrimonio e divisione dei beni

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (sent. n. 11467/2003) ha affermato che in caso di annullamento del matrimonio, la comunione legale si scioglie, ma la divisione dei beni tra i coniugi deve avvenire in parti uguali. La Suprema Corte ha sul punto chiarito che il regime patrimoniale legale, pur dopo l'avvenuto scioglimento della comunione, non si trasforma, di per sÚ, in comunione ordinaria e non soggiace alla relativa disciplina. Tale regola vale anche per la divisione dei beni comuni, che deve essere effettuata necessariamente in parti uguali, anche alla luce dell'inderogabilitÓ convenzionale delle norme relative all'uguaglianza delle quote nella comunione legale.
(01/10/2003 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullitÓ della notifica via pec
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
» Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito Ŕ miliardario
In evidenza oggi
Condominio: l'acqua non si stacca ai morosiCondominio: l'acqua non si stacca ai morosi
Accedere all'email altrui Ŕ reato anche se si conosce la passwordAccedere all'email altrui Ŕ reato anche se si conosce la password

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF