monalisa gioconda id8848
Il 21 agosto 2010 facevano novantanove anni dal furto della Gioconda ed allora decisi di buttar giù di getto un pezzetto per Studio Cataldi. Oggi si torna a parlare di Vincenzo PERUGGIA, colui che mise a segno il colpo del secolo: infatti, il 15 marzo 2012 a Parigi, presso la Maison Tajan, saranno battute all'asta le foto segnaletiche che gli scattò, di faccia e di profilo, la Polizia francese; autore dei dagherrotipi fu proprio il prestigioso Alphonse BERTILLON, vale a dire l'inventore del sistema di riconoscimento biometrico. Fu Bertillon in persona a rintracciare le inpronte digitali del Peruggia sulla teca che custodiva Monna Lisa, poi rinvenuta un paio d'anni dopo. Quei fotogrammi che andranno all'incanto risalgono al 1909, quindi due anni prima del furto del quadro più famoso del mondo, quando la Polizia parigina aveva già schedato l'italiano. Chi vuol saperne di più dell'episodio può rileggersi quel mio scarabocchio cui sono affezionato.
Louvre - Rubata Monna Lisa di Leonardo: il furto del secolo (21 agosto 1911) - Attualità del Codice Zanardelli

Altri articoli di Paolo Storani | Law In Action | Diritti e Parole | MEDIAevo | Posta e risposta
Condividi
Feedback


Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
In evidenza oggi: