Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il decreto sospeso non impedisce di decidere l'opposizione all'esecuzione nel merito

sentenza bilancia martello giustizia
Nell'ambito di un processo di opposizione a decreto ingiuntivo, il giudice, quando ricorrono gravi motivi può, su richiesta dell'opponente, sospendere l'esecuzione provvisoria del Decreto Ingiuntivo opposto che sia stata eventualmente concessa a norma dell'art. 642 c.p.c. Una decisione del genere fa venire meno l'efficacia di titolo esecutivo al decreto con evidenti ripercussioni su eventuali azioni esecutive intraprese. Cosa accade invece all'eventuale giudizio di opposizione alla esecuzione? La Corte di Cassazione in proposito (sentenza n. 23992, depositata il 16 novembre 2011) ha chiarito che la sospensione di un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo, anche se impedisce la prosecuzione del processo esecutivo fino a quando il titolo non abbia riacquistato efficacia esecutiva a seguito del rigfetto della opposizione, non impedisce al giudiche che deve decidere sul giudizio di opposizione all'esecuzione di decidere nel merito.
In sostanza la sospensione del Decreto Ingiuntivo, non incide sul giudizio di opposizione all'esecuzione.
Consulta testo sentenza n. 23992/2011
(30/11/2011 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'è stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» I figli hanno l'obbligo di mantenere i genitori?
» Auto carica di bagagli? Multe fino a 338 euro
» Arriva il decreto dignità


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss