aduc
È stata avviata una procedura d'infrazione nei confronti dell'Italia per il mancato adeguamento alla direttiva "Carta Blu" relativa alle condizioni di ingresso per cittadini stranieri intenzionati a svolgere lavori altamente qualificati. Lo rende noto l'Aduc che ricorda come la direttiva dovesse essere attuata entro il 19 giugno scorso. L'associazione dei consumatori evidenzia che nonostante la crisi economica i datori di lavoro non sempre riescono a trovare personale altamente qualificato. Lo conferma anche uno studio della "Satisfying Labour Demand through Migration", secondo cui gli Stati membri registrano carenze di manodopera e di competenze in vari settori. Per quanto riguarda il nostro paese, scrive l'Aduc, in Italia l'ingresso di lavoratori qualificati è stato reso particolarmente difficile e così la commissione europea ha inviato una lettera di costituzione in mora all'Italia a cui peraltro non è stata data risposta con la conseguenza che è stato inviato il parere motivato che prelude al ricorso alla Corte di Giustizia europea.
Comunicato stampa Aduc. Di Primo Mastrantoni

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: