Sei in: Home » Articoli

Crisi: Napolitano, Europa attende segnali importanti. L'Italia saprà essere all'altezza

napolitano id11044
Tornando ancora una volta ad affrontare il tema della crisi, il Presidente Napolitano (intervenendo al Convegno "Il Risorgimento nella formazione degli Stati nazionali. Italia e Finlandia") ricorda come l'Italia abbia alle spalle "un passato ricco di straordinari progressi e di momenti gloriosi, segnato anche da crisi e da cadute via via superate da prove affrontate con spirito di sacrificio e slancio innovativo, lo stesso spirito e lo stesso slancio di cui abbiamo bisogno oggi." Anche oggi secondo il Presidente le forze sociali e politiche italiane sapranno mostrarsi all'altezza del compito. Il paese, spiega al capo dello Stato, deve affrontare passaggi scelte difficili per raggiungere l'obiettivo di rilanciare la crescita e di risanare le finanze pubbliche. Ma è questo l'unico modo per fronteggiare una crisi finanziaria che ha investito l'Eurozona e in particolare l'Italia, con rischiose ripercussioni sulla nostra società. L'Europa vuole segnali importanti ma "sono sicuro - conclude il Presidente - che il nostro Paese, le sue forze sociali e politiche, sapranno mostrarsi all'altezza del compito, con la stessa visione dei padri fondatori dell'Unità, degli alfieri della rinascita democratica, degli statisti del dopoguerra, degli architetti del progetto europeo".
(11/11/2011 - N.R.)

In evidenza oggi:
» Responsabilità medica: la Cassazione sui danni del ritardo diagnostico
» Status di animale domestico al coniglio, multe e carcere per chi ne fa pellicce
» La madre perde la figlia se sussistono gli 8 sintomi dell'alienazione parentale
» Scuola, si cercano 66mila insegnanti
» Licenza armi: condanna per reato ostativo al rinnovo
Newsletter f t in Rss