Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Cassazione: condominio non risponde dei danni prodotti dal tecnico inviato dall'amministratore

casa condominio
In materia di condominio, con la sentenza n. 18795, depositata il 14 settembre 2011, la Corte di Cassazione ha stabilito che non è responsabile il condominio se amministratore manda tecnico a domicilio per verificare danni lamentati da condomini. I giudici, accogliendo il ricorso del condominio con rinvio, hanno spiegato che sussiste vizio di motivazione della decisione dei giudici di appello che hanno ritenuto il condominio responsabile sul mero rilievo che l'amministratore ha dato incarico a un tecnico di procedere agli interventi necessari per verificare la causa delle infiltrazioni d'acqua lamentate dal proprietario dell'appartamento così assumendo un'obbligazione in nome e per conto del condominio. I giudici di merito non hanno infatti considerato il consenso dato dal padrone di casa all'intervento del tecnico e la necessità di detto intervento per l'individuazione della causa delle infiltrazioni, a nulla rilevando la natura invasiva dell'opera prestata dall'idraulico nella proprietà altrui.
(19/09/2011 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Cassazione: addio mantenimento se il figlio non cerca lavoro
» Anche quest'anno per Natale "regala" un avvocato
» Il falso ideologico
» Avvocati: ecco le nuove tariffe
» Quanti sono i tentativi di vendita nelle aste di beni immobili?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF