Sei in: Home » Articoli

Lavoro: Cgil, vanno chiariti punti circolare lavori usuranti

cgil id9466.png
Il segretario confederale della Cgil, Vera Lamonica, e il responsabile del dipartimento Welfare del sindacato, Sandro Del Fattore, a seguito di un incontro al Ministero con le parti sociali sui lavori usuranti hanno affermato che "La circolare proposta dal ministero del Lavoro può essere utile se aiuta a chiarire definitivamente alcuni punti che le organizzazioni sindacali unitariamente hanno da tempo indicato". Durante l'incontro è stata infatti proposta una circolare interpretativa che dovrebbe fornire, in attesa del decreto attuativo sulla procedura, indicazioni operative che agevolino i lavoratori nella presentazione delle domande per accedere ai benefici previsti dalla legge. La circolare, secondo Lamonica e Del fattore, deve chiarire"alcuni punti che le organizzazioni sindacali unitariamente hanno da tempo indicato, come ad esempio la necessità di confermare che i periodi di contribuzione figurativa parziale sono da considerarsi ad ogni effetto utili per l'accesso ai benefici previsti; così come pure, a proposito del lavoro a catena, c'è bisogno di chiarire che il riferimento al lavoro a cottimo non implica che l'accesso al beneficio sia legato alla corresponsione di una tariffa di cottimo che è ormai largamente superata dalla contrattazione collettiva”. La Cgil afferma che è di primaria importanza accogliere la proposta di sottrarre dal periodo sul quale viene effettuato il computo delle attività usuranti i periodi di fruizione degli ammortizzatori sociali.
(11/08/2011 - N.R.)
In evidenza oggi:
» Reato per la madre che non fa vedere il figlio al padre
» Decreto dignità: tutte le novità sul lavoro
» La pensione di reversibilità
» Ponte Morandi: si può revocare la concessione ad Autostrade?
» Partite Iva: rinviato il pagamento della doppia rata di agosto

Newsletter f g+ t in Rss