Sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso 4 luglio è stato pubblicato il nuovo decreto legge varato il 3 luglio dal Governo per assicurare la continuità delle forniture di energia elettrica in condizioni di sicurezza. Il provvedimento anti black-out, in vigore dal 5 luglio, prevede l'innalzamento dei limiti delle temperature degli scarichi termici delle centrali termoelettriche di potenza termica superiore a 300 megawatt, nonché alcune norme per la produzione di energia da fonti rinnovabili. In particolare, l'articolo 2 del DL stabilisce che il 3,5% dell'incremento della produzione dovrà essere ottenuto da fonti rinnovabili.

Condividi
Feedback

(10/07/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi: