Sei in: Home » Articoli

Cassazione: risarcimento del danno patrimoniale da perdita di chance al pedone investito anche se non svolge attivitą lavorativa

incidente pedone
Oltre ai danni non patrimoniali biologici e morali, conseguenza dei danni fisici e psichici subiti dal pedone in etą di studi superiori investito, vanno riconosciute anche le perdite patrimoniali presenti e future causate dalla rilevante riduzione della capacitą lavorativa. E' quanto affermato dalla Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 14287 del 28 giugno 2011, ha accolto il ricorso di una studentessa investita, mentre attraversava sulle strisce pedonali riportando gravi lesioni e che si era vista rigettare dalla Corte d'appello, nel liquidare il sinistro, la richiesta di danno patrimoniale sul rilievo che all'epoca dell'incidente la studentessa non svolgeva attivitą produttiva di reddito. La Suprema Corte riconosce invece la risarcibilitą integrale del danno alla persona con conseguente riconoscimento anche del danno da da perdita di chance avendo la studentessa subito "una rilevante riduzione della capacitą lavorativa, presentandosi come invalida alle offerte di lavoro ed a quelle selettive che attengono anche ad una particolare prestanza e presenza fisica".
(30/06/2011 - L.S.)
Le pił lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Addio definitivo alla Siae
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Responsabilitą medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
In evidenza oggi
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Responsabilitą medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilitą medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF