vacanza rovinata
Due giovani pistoiesi hanno ottenuto il risarcimento dei danno da "vacanza rovinata" più il rimborso integrale del biglietto per l'annullamento, per ben due volte, del volo per L'Havana a causa del maltempo. La sentenza del giudice di pace di Pistoia chiude una vicenda iniziata nel dicembre 2010 quando, i due giovani, dopo aver acquistato un biglietto per l'isola di Cuba da Bologna, non erano però partiti per l'assenza del liquido antigelo. Dopo il trasferimento da Bologna a Malpensa e dopo una notte in aeroporto, i due si vedevano annullare per la seconda volta il volo per L'Havana, sempre a causa del maltempo. I giovani ricorrevano all'associazione per intentare una causa avverso i tour operator per richiedere il rimborso integrale del biglietto, il risarcimento del danno "da vacanza rovinata", di tutte le spese affrontate dai due per il pernottamento a L'Havana nonché di quelle relative al vitto e alloggio a Bologna e Malpensa.
Dopo una veloce istruttoria, il giudice di pace accoglieva le domande attoree. "Ai nostri assistiti - ha precisato la Dott.ssa Valentini, avvocato dell'associazione - è stato riconosciuto l'integrale rimborso non solo delle spese dei biglietti aerei e del pernottamento a L'Havana, ma anche di quelle di vitto e alloggio per il tempo passato negli aeroporti di Bologna e Malpensa". "Avevamo chiesto - ha concluso la Dott.ssa Valentini, evidenziando l'importanza della decisione- il ristoro del danno non patrimoniale fondato anche sulle norme del codice del Consumo ed il Giudice ce l'ha riconosciuto quantificandolo in 500€, per non aver potuto godere di un'occasione di svago e riposo da tempo programmata.
Si tratta di un'importante precedente per tutti coloro che subiscono ingiustamente una cancellazione del volo".
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: