É prevista per oggi la votazione sulla questione di fiducia posta dal Governo sul maxiemendamento al cd. "decreto-sviluppo". Tra le modifiche, sono state cancellate le disposizioni che obbligavano i magistrati tributari a decidere l'accertamento esecutivo entro 180 giorni e quelle relative all'obbligo di emanazione entro 30 giorni, da parte del Mnistero dell'Economia, del provvedimento legislativo per stabilire i limiti di finanziamento garantiti da ciascuna delle regioni del Mezzogiorno. Con l'approvazione del maxiemendamento verrebbero poi cancellate le modifiche al regime di noleggio giornaliero di imbarcazioni da diporto e le disposizioni sui requisiti minimi per la patente nautica. Sul fronte scuola, se il decreto-sviluppo aumentava la possibilità di iscrizione alle graduatorie dei docenti per il periodo 2011-2014, con il maxiemendamento tali modifiche andrebbero perse. Via anche la cd. Tassa-tav.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: