Sei in: Home » Articoli

Cassazione: struttura ospedaliera non risponde dei danni per infezione contratta a seguito di un operazione se si tratta di evento imprevisto.

medici operazione medico
In caso di un'infezione contratta dal paziente a seguito di un'operazione chirurgica la responsabilità della struttura ospedaliera non sussiste se l'insorgenza della malattia "è riconducibile a un evento imprevisto, non evitabile né imputabile alla condotta dei medici". lo ha stabilito la terza sezione civile della Corte di Cassazione con sentenza n. 12274/2011. Nel caso preso in esame dai giudici di piazza Cavour una giovane donna aveva contratto un'infezione durante il ricovero presso un ospedale dove portava a termine la sua gravidanza. L'infezione però era stata determinata da una complicanza "che ben poteva verificarsi ma che, statisticamente, si verificava con una percentuale così bassa che la sua insorgenza non avrebbe potuto essere prevista ed evitata dai sanitari, adottando la diligenza richiesta nel caso concreto". Secondo la corte dunque tale infezione doveva ricondursi ad un evento imprevisto non imputabile alla condotta dei medici.
(20/06/2011 - N.R.)

In evidenza oggi:
» Il decreto ingiuntivo lo farà l'avvocato?
» Cassazione: bisogna fermarsi sempre allo stop anche a strada libera
» ResponsabilitÓ medica: la Cassazione sminuisce le linee-guida
» Sta col padre il figlio che lo rifiuta
» Cassazione: esentasse le cause sotto i 1.000 euro
Newsletter f g+ t in Rss