Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Cassazione: vendita aliud pro alio solo se prodotto è completamente diverso da quello pattuito.

Altra sentenza del Palazzaccio in tema di vendita di aliud pro alio: con la sentenza n. 10917, depositata il 18 maggio 2011, la Suprema Corte ha stabilito che si ha vendita di alud pro alio solo (che dà luogo all'azione contrattuale di risoluzione o di adempimento ex articolo 1453 Cc, svincolata dai termini di decadenza e prescrizione previsti dall'articolo 1498 Cc) solo quando il bene venduto sia completamente diverso da quello pattuito, in quanto, appartenendo ad un genere diverso da quello pattuito, si riveli funzionalmente del tutto inidoneo ad assolvere la destinazione economico-sociale della res venduta e, quindi, a fornire l'utilità richiesta.
Diversamente, ha spiegato la terza sezione civile della Corte di cassazione, si configura l'ipotesi di mancanza di qualità essenziali, per la quale decorrono invece i termini della garanzia.
(23/05/2011 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Risarcimento danno parentale: Cassazione, spetta anche al nipote non convivente
» Bollette luce, acqua e gas prescritte in 2 anni
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile
» Gli accordi di separazione consensuale


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF