Sei in: Home » Articoli

Consumi: Costo farmaci generici, esplode polemica

Continua e anzi si accresce la polemica intorno al caro-farmaci, dopo l'entrata in vigore della direttiva del ministero della salute, in base alla quale, dal 15 aprile scorso, lo stato ha provveduto a diminuire il rimborso per 4189 cosiddetti farmaci generici, fino al 40%, allineandosi alla media dei prezzi di vendita in Europa. I farmaci generici sono quei farmaci che contengono lo stesso principio attivo di un farmaco di marca, che generalmente costa di pi¨, trattandosi di solito di marchi non pi¨ coperti da brevetto. Il problema Ŕ che le aziende farmaceutiche non hanno provveduto, nel contempo, ad abbassare i prezzi proporzionalmente alla riduzione del rimborso statale, per cui nelle farmacie i pazienti si trovano a dovere sostenere la differenza, di tasca propria, tra il prezzo di vendita e quello di rimborso. Le aziende spiegano tale loro non adeguamento ai prezzi di rimborso, sostenendo che la situazione italiana Ŕ diversa da quella europea.
Nel nostro Paese, infatti, la quota percentuale dei farmaci generici venduti Ŕ del 10%, contro una media europea del 50%, che comporterebbe da noi l'impossibilitÓ ad abbassare i prezzi ai livelli europei, dato il basso volume di vendita, che presuppone pi¨ alti margini unitari di profitto sulla singola confezione del farmaco.
(01/05/2011 - Emanuele Ameruso)
Le pi¨ lette:
» L'accollo
» Gratuito patrocinio: il tribunale non pu˛ pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Separazioni e divorzi davanti al sindaco
» Rapporto di lavoro: le dimissioni
In evidenza oggi
ResponsabilitÓ medica: la prova del danno spetta al pazienteResponsabilitÓ medica: la prova del danno spetta al paziente
Rischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figliRischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figli

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF