Equitalia, possibile dilazione debito con il fisco

equitalia id10073.png
La societā di riscossione Equitalia fa sapere che, dando attuazione alle norme del cosiddetto decreto mille proroghe, convertito in legge il 27 febbraio scorso, sarā possibile per il contribuente richiedere una dilazione del proprio debito fiscale, in rate fino a sei anni, se tale sua richiesta fosse conseguenza di un peggioramento subito nella sfera economica. In particolare, il contribuente con un debito verso il fisco inferiore ai 5000 euro otterrā la dilazione richiesta, solo dietro presentazione di domanda apposita, con la motivazione dell'avvenuto peggioramento del proprio status economico. Se il debito č superiore ai 5000 euro, invece, oltre alla presentazione della richiesta, sarā necessario esibire idonea certificazione, attestante lo stato di avvenuto peggioramento della situazione economica, e i criteri variano a secondo della tipologia del richiedente (se persona fisica, giuridica, etc.). Per tutti, comunque, il criterio generale č che il debito debba riferirsi a data anteriore al 27 febbraio, ossia del giorno di conversione in legge del decreto mille proroghe. La condizione economica sarā evinta dalla presentazione del reddito ISEE, ossia del l'indicatore della situazione economica del nucleo familiare del debitore.
I moduli per presentare domanda di dilazione del pagamento possono essere trovati presso gli sportelli degli agenti di riscossione.
(24/04/2011 - Emanuele Ameruso)
In evidenza oggi:
» Decreto sicurezza e migranti: cosa prevede
» L'avvocatura nell'epoca delle incertezze
» La data certa
» Responsabilitā medica nella chirurgia estetica
» Pensioni a quota 100, si pensa al riscatto agevolato della laurea

Newsletter f g+ t in Rss