Sei in: Home » Articoli

Patente revocata a Gay: Corte d'Appello riduce danno. Avv. Lipera presenta ricorso per Cassazione (In allegato sentenza e ricorso)

╚ stato ridotto di 80.000 euro il risarcimento del danno in favore di Danilo Giuffrida, nei cui confronti, era stato avviato l'iter di sospensione della patente dopo le visite mediche di leva a seguito delle quali era risultato omosessuale. Secondo quanto si apprende dalla sentenza della Corte di Appello di Catania, in seguito a tale dichiarazione, veniva esonerato dal servizio e qualche mese dopo, gli veniva notificato, da parte dell'Ufficio della Motorizzazione Civile di Catania, il provvedimento della revisione della patente di guida, per un nuovo esame di idoneitÓ psico-fisica. Tale convocazione era stata predisposta sulla base del fatto che l'Ospedale di Augusta aveva comunicato alla Motorizzazione che Giuffrida non aveva pi¨ i requisiti di idoneitÓ psico-fisica per la guida. Tale vicenda si caratterizzava quindi sia come un tipico atto di discriminazione oltre che di una fattispecie di violazione della privacy. A fronte di una richiesta di 500.000 euro di risarcimento per i danni morali subiti, era stato disposto, in primo grado, un risarcimento pari a 100.000 euro. In secondo grado, confermando la sentenza di condanna ai danni dei Ministeri della Difesa e dei Trasporti, i giudici della Corte di Appello di Catania riducevano il risarcimento, da 100.000 a 20.000 euro. A questo punto l'Avv. Giuseppe Lipera ha presentato ricorso alla Suprema Corte affinchŔ la sentenza venga cassata con rinvio della causa ad altra Sezione della Corte di Appello di Catania. In attesa del pronunciamente della Cassazione, alleghiamo, la sentenza della Corte di merito di secondo grado e il ricorso per cassazione presentato dall'Avv. Lipera che ringraziamo per averci fornito la documentazion ed autorizzato la pubblicazione.
- La sentenza sul caso Giuffrida
- Ricorso per Cassazione presentato dell'Avv. Giuseppe Lipera
(18/04/2011 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» Condominio: chi ha la pec paga le spese per la corrispondenza?
» Il diritto all'oblio nella recente pronuncia vittoriosa di Antonello Venditti c. Rai


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
RIMEDI ALTERNATIVI AL REPECHAGE IN IPOTESI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DETERMINATO DA RIORGANIZZAZIONE AZIENNDALE PER RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO E FUNGIBILE