É stato approvato lo scorso 7 aprile, uno schema di decreto legislativo, in esecuzione delle direttive comunitarie 2008/99 e 2009/123, che introdurrà sanzioni per chi uccide, distrugge, preleva o possiede, esemplari di specie animali o vegetali selvatiche. Lo rende noto il Governo in una nota che fa inoltre sapere che le disposizioni prevedono sanzioni anche per comportamenti finalizzati a distruggere o deteriorare, in maniera significativa, un habitat di un sito protetto. In particolare, la il decreto delegato apporterà modifiche al codice penale con l'introduzione degli artt. 727-bis e 733-bis ed estenderà la responsabilità delle persone giuridiche a tutti gli illeciti commessi violando le norme poste a tutela dell''ambiente e posti in essere anche da propri dipendenti.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: