Sei in: Home » Articoli

In libreria: Il nuovo diritto processuale amministrativo (a cura di Alessio Liberati, Cedam, 2010)

diritto processuale amministrati id10001
Il volume è dedicato al processo amministrativo, così come disciplinato dal nuovo codice. L'assoluta novità dal punto di vista normativo non ha consentito all'autore di inserire massime giurisprudenziali maturate sul nuovo testo. Egli ha quindi optato per l'inserimento, ove possibile, dei riferimenti giurisprudenziali maturati in precedenza, e presi evidentemente quale riferimento per l'elaborazione del nuovo testo legislativo, così come state proposte le soluzioni ermeneutiche pregresse riguardo ai temi lasciati aperti dal nuovo dettato normativo, e rispetto ai quali sarà la giurisprudenza - presumibilmente in base agli orientamenti già maturati - ad offrire le opportune soluzioni. Purtroppo il nuovo codice non è esente da lacune ed incongruenze, solo in parte corrette nei passaggi successivi al lavoro della commissione speciale istituita presso il Consiglio di Stato, ed anche in ragione della scelta di redigere un testo di poche decine di articoli. L'autore ha quindi cercato di porre in rilievo i problemi di disciplina che si pongono e di offrirne le possibili soluzioni, nei limiti di compatibilità, in base alle argomentazioni giurisprudenziali maturate nella vigenza della precedente normativa.
Riferimenti: Il nuovo diritto processuale amministrativo, a cura di Alessio Liberati, CEDAM, ottobre 2010, p. 877, euro 95,00
(23/04/2011 - Amedeo Pisanti)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF