Utility giuridiche on line

 
 
[Torna alla home] [Tutte le notizie]

Data: 24/03/2005
Notizia inserita da: Cristina Matricardi

Home | Prima pagina | Cronaca | Economia | Politica | Esteri

Calcolatrice interessi | Danno biologico | Tassazione atti  | Prendi le notizie  |  Recensioni

Cassazione: ApplicabilitÓ della presunzione di responsabilitÓ ex art. 2051 c.c. alla PA

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 3745/2005) conformandosi al principio maggioritario pi¨ volte espresso dalla Corte, ha stabilito che "la presunzione di responsabilitÓ ex art. 2051 non Ŕ applicabile nei confronti della P.A. per quelle categorie di beni che sono oggetto di utilizzo generale e diretto da parte di terzi perchÚ in questi casi non Ŕ possibile un efficace controllo ed una continua vigilanza da parte della P.A. tale da impedire l'insorgere di cause di pericolo per i cittadini". I Giudici di Piazza Cavour sono quindi tornati a precisare che in questi casi "deve essere applicato l'art. 2043 c.c., che impone l'osservanza della norma primaria del neminem laedere", con la conseguenza che spetta al danneggiato dare la prova, attraverso mezzi istruttori, della presunta esistenza dell'insidia/trabocchetto e quindi della responsabilitÓ della PA.


Altri contenuti

    

 

 Contatti