Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Multe più care da gennaio 2019

Scatterà dal prossimo primo gennaio l'aumento biennale intorno al 2,4% degli importi delle sanzioni previste dal codice della strada
due uomini in auto vignetta con telecamera che segnala autovelox

di Gabriella Lax - Multe più salate a partire da gennaio 2019. L'aumento biennale dovrebbe assestarsi intorno al 2,4% degli importi delle sanzioni previste.

Multe più care da gennaio 2019

Il cambiamento è il frutto dell'aggiornamento che scatta ogni 2 anni, come previsto dal terzo comma dell'art. 195 del codice della strada (decreto legislativo nr. 285/1992 e successive modificazioni), per la misura delle sanzioni amministrative pecuniarie che aumentano in misura pari all'intera variazione, accertata dall'Istat, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati verificatasi nei due anni precedenti. Dai calcoli di Asaps sull'indice FOI (che prende in considerazione i prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati) tra novembre 2016 e ottobre 2018 è stato registrato un aumento è del 2,4%. Ed è probabile che a partire dal prossimo mese l'aumento sarà effettivo.

Ecco di quanto aumenteranno le multe

Andando ad esaminare le singole voci potremo verificare che il divieto di sosta aumenta di 2 euro, da 41 a 42 euro; la sanzione per conducente o passeggero senza cinture di sicurezza passa da 81 a 83 euro, mentre quella prevista per chi usa il telefonino senza auricolare o senza viva voce alla guida di un veicolo andrà da 161 a 165 euro. Quattro euro in più anche per la sanzione stabilita in caso di passaggio con il semaforo rosso, mancata precedenza o mancato rispetto dello stop in orario diurno (da 163 a 167 euro), nonché in caso di omessa revisione periodica (da 169 a 173 euro). Girare su veicoli senza assicurazione costerà 20 euro in più, si passa da 849 a 869 euro. Varieranno anche le sanzioni per chi guida in stato di ebbrezza alcolica: in concreto, con tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l e non superiore a 0,8 g/l aumenterà da 532 a 545 euro. Capitolo eccesso di velocità, se si esamina la fascia dalle 7 alle 22, le sanzioni vanno da 42 euro per velocità entro 10 km/h oltre il limite, a 173 euro tra 10 e 40 km/h oltre il limite, a 545 euro tra 40 e 60 km/h oltre il limite e a 849 euro con la velocità di 60 km/h oltre il limite. Circa il sistema della patente a punti, l'omessa comunicazione del proprietario del veicolo, delle generalità del trasgressore entro sessanta giorni dalla notificazione del verbale costerà 293 euro. Infine si ricorda che solo con la pubblicazione, nel decreto interministeriale della seconda metà di dicembre, si potrà applicare la regola si applicherà la consueta regola dell'arrotondamento all'unità di euro per eccesso se la frazione decimale sarà pari o superiore a 50 centesimi di euro oppure per difetto se sarà inferiore.

(23/11/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pi "fashion"
Newsletter f g+ t in Rss