Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Fatturazione elettronica: come funziona il recapito per il condominio?

Con l'entrata in vigore dell'obbligo della fatturazione elettronica dal 2019 vediamo come funziona il recapito per il condominio
fatturazione elettronica

di Annamaria Villafrate - Con l'entrata in vigore della fattura elettronica obbligatoria dal primo gennaio 2019, come funziona il recapito per un condominio?

Fatturazione elettronica per condominio

La legge prevede che i soggetti Iva tenuti a emettere fattura, dal primo gennaio 2019 dovranno farlo in formato elettronico al "codice destinatario" o all'indirizzo PEC. Tuttavia, se il destinatario della fattura elettronica è un condominio, che per la legge è considerato un privato consumatore, munito come tale di codice fiscale la trasmissione non deve avvenire nelle modalità suddette. In questo caso infatti, anche se il fornitore ha l'obbligo di consegnare una copia informatica o cartacea della fattura all'amministratore del condominio, può farlo a mezzo posta o con una semplice e-mail e depositare, grazie al sistema d'interscambio, nell'area riservata del condominio presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate, il documento

Fattura elettronica e recapito condominio: come fare

Dal primo gennaio 2019 chi emette fattura nei confronti di un condominio deve farlo in forma elettronica avvalendosi del servizio messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. Il prestatore che emette fattura, che potrà essere salvata sul proprio PC, deve comunicare contestualmente che la stessa è a sua disposizione sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Per quanto riguarda il recapito, se il ricevente della fattura elettronica è un condominio, chi la emette deve inserire nel campo "Codice destinatario" quello convenzionale "0000000" presente nella sezione dei dati anagrafici del file. Non è necessario infatti, se la fattura è emessa nei confronti di un condominio, compilare il campo "IdFiscaleIVA" ma limitarsi a inserire il Codice fiscale nell'apposito campo "Codice Fiscale". In questo modo il Sistema d'Interscambio, una volta ricevuta la fattura, la inserirà nell'area riservata del singolo condominio presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Vai alla guida La fatturazione elettronica

(23/11/2018 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pił "fashion"
Newsletter f g+ t in Rss