Sei in: Home » Articoli

Codice della strada: le novità in arrivo

Dall'inasprimento delle sanzioni per chi usa il telefono in macchina, ai parcheggi rosa tante novità nei due disegni di legge Lega e 5 Stelle all'esame della commissione trasporti della Camera
Modellino di auto tra due mani

di Gabriella Lax - Dall'inasprimento delle sanzioni per chi usa il telefono in macchina, ai parcheggi rosa tante le novità al codice della strada nei due disegni di legge presentati da Lega e M5S, all'esame della commissione trasporti della Camera.

Codice della strada: le novità dei ddl

I pentastellati spingono per l'introduzione dei "parcheggi rosa" riservati alle donne in gravidanza. Giro di vite sulle sanzioni per chi guida sotto l'effetto di stupefacenti e per chi è al volante con la sigaretta. E un punto in comune: l'inasprimento delle sanzioni per chi usa il telefonino alla guida. Su altri punti manca la convergenza che dovrà essere necessariamente trovata in Commissione.

Codice della strada, le novità proposte dai Pentastellati

Il disegno di legge che vede come primo firmatario Emanuele Scagliusi, prevede tra l'altro parcheggi "rosa" per le donne in gravidanza o con figli di età non superiore ad un anno di vita e parcheggi gratis nelle strisce blu per i veicoli al servizio di persone invalide. Divieto assoluto di carrozze trainate da cavalli, con la possibilità di lasciare ai comuni di «regolamentare il servizio di piazza su slitte».

Norme contro il fenomeno della guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope e il divieto di fumo alla guida «per evitare distrazioni da parte del guidatore». Ai comuni invece il compito di rendicontare e riportare «i dati relativi alle sanzioni comminate durante l'anno», pena l'impossibilità di partecipare «ai bandi per l'attuazione del Piano nazionale della sicurezza stradale».

Nelle zone a traffico limitato (con un limite di velocità uguale o inferiore a 30km/h) sarà possibile la circolazione delle biciclette «anche in senso opposto a quello di marcia». Altre, invece, vanno in una direzione diversa.

Codice della strada, le novità proposte dalla Lega

Tra le proposte formulate dalla Lega: niente più tasse (dall'inizio dell'anno prossimo) per le auto e le moto storiche (dal 2019 è prevista una apposita copertura finanziaria quantificata in 80 milioni di euro annui) e revisione per i veicoli ultraventennali ogni due anni non più ogni quattro. Aumento delle sanzioni (da 422 euro a 1.697 e non più da 161 a 647) per chi usa il telefonino alla guida; aumento delle multe per chi sosta con la propria auto negli spazi riservati alle persone invalide (da 161 a 647 euro); limite massimo di velocità elevato a 150 km/h nelle autostrade a tre corsie; ingresso tra i veicoli storici anche delle macchine agricole (la cui data di costruzione sia precedente di almeno 40 anni a quella di richiesta di riconoscimento nella categoria in questione).

L'articolata proposta della Lega stabilisce lo stop alla possibilità degli ausiliari del traffico di fare multe, disciplina la normativa relativa ai veicoli immatricolati negli Stati esteri. Infine fuori dei centri abitati l'obbligo di usare le luci di posizione durante il giorno varrà solo per i veicoli a due ruote ma non, come riporta il testo, «per tutti gli altri veicoli, nei quali l'accensione dei proiettori anabbaglianti, comportando un indubbio aumento dell'energia necessaria richiesta al mezzo, determina un maggiore consumo di carburante, nonché un incremento del livello di emissioni inquinanti».

(15/11/2018 - Gabriella Lax)

In evidenza oggi:
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pi "fashion"
Newsletter f g+ t in Rss