Attenzione per informazioni sulla nuova legge finanziaria per il 2008
Vai allo SPECIALE LEGGE FINANZIARIA


Nello speciale puoi trovare informazioni anche sulla precedente manovra: finanziaria 2007
Gli altri contenuti di questa pagina si riferiscono alla manovra finanziaria del 2006
Vedi anche: Il Documento di Programmazione Economico Finanziaria 2007-2011

Il D.L. 31 dicembre 2007, n. 248, convertito con L. 28 febbraio 2008, n. 31, ha disposto che il termine per l'emanazione del decreto interministeriale di cui al presente articolo, comma 375, e' differito al 30 giugno 2008. Entro lo stesso termine, con decreto del Ministro dello sviluppo economico, d'intesa con i Ministri dell'economia e delle finanze, della solidarieta' sociale e delle politiche per la famiglia, le disposizioni di cui al suddetto comma si applicano anche al settore del gas naturale.
--------------- AGGIORNAMENTO (33) La Corte costituzionale, con sentenza 9-18 giugno gennaio 2008, n.
215 (in G.U. 1a s.s. 25/6/2008, n. 27) ha dichiarato l'illegittimita' costituzionale del comma 547 del presente articolo, "nella parte in cui stabilisce che, per le violazioni di cui all'art. 110, comma 9, del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 (Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza), e successive modificazioni, commesse in data antecedente all'entrata in vigore della citata legge, si applicano le sanzioni penali previste al tempo delle violazioni stesse".
--------------- AGGIORNAMENTO (34) IL D.L. 25 giugno 2008, n.112, convertito, con modificazioni, con L. 6 agosto 2008, n. 133 ha disposto che le modifiche apportate al comma 9 si applicano a decorrere dal 1░ gennaio 2009.
Ha inoltre disposto che "il contributo al Comitato italiano paraolimpico di cui al comma 580 del presente articolo 1, e' incrementato di 3 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008, 2009 e 2010." --------------- AGGIORNAMENTO (36) Il D.L. 25 settembre 2008, n. 149, convertito con L. 19 novembre 2008, n. 184 ha disposto che "il comma 530 del presente articolo 1, si interpreta nel senso che l'importo dello 0,5 per cento di cui alla lettera c) del predetto comma costituisce importo aggiuntivo e distinto dal canone di concessione fissato contrattualmente nello 0,3 per cento, il cui totale e' dato dallo 0,8 per cento di cui alla lettera b) del medesimo comma. Tale importo dello 0,5 per cento e' dovuto, a decorrere dal 1 gennaio 2007, a titolo di deposito cauzionale a garanzia dell'effettuazione degli investimenti e del conseguimento dei livelli di servizio di cui ai numeri 1) e 2) della citata lettera c), ed e' restituito ai concessionari, ai sensi di tale ultima lettera, alle condizioni e nella proporzione in cui gli investimenti e i livelli di servizio risultano effettivamente conseguiti. Le conseguenti condizioni applicative sono regolate con appositi decreti dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato e contenute in atti integrativi delle convenzioni accessive alle concessioni, che i concessionari sottoscrivono entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del suddetto decreto n. 149/2008".
Ha inoltre disposto che "a decorrere dal 1 gennaio 2009, la misura ...

Pagina Precedente    Pagina Seguente

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Successiva
Prima pagina di questa legge finanziaria
Rassegna di notizie sulla legge finanziaria