Prestiti personali

Indice di questa guida:
  1. Cos' un prestito?
  2. Chi concede i prestiti?
  3. Prestiti personali
  4. Prestiti dipendenti
  5. Prestiti delega
  6. Prestiti auto
  7. Prestiti atipici
  8. Le rate ed i tassi
  9. Le garanzie, l'inadempimento, l'estinzione anticipata
  10. La normativa
  11. Il mutuo
  12. La centrale rischi
  13. [Torna all'indice delle guide legali]
a cura di: Manuela Sacco, Axura srl

Il prestito personale solitamente prevede l'erogazione di una somma di denaro da restituire secondo un piano di ammortamento costante a rate fisse.

Viene considerato un prestito “non finalizzato”, ovvero un'erogazione non evidentemente connessa all'acquisto di uno specifico bene. Al contrario di un mutuo immobiliare, il finanziamento è concluso solamente tra finanziatore e richiedente senza dover dichiarare il motivo dell'esigenza monetaria. Per questo motivo, dal momento in cui la richiesta viene accettata, il denaro è stanziato direttamente al consumatore richiedente e non al soggetto convenzionato (ad esempio: impresa edile nel caso dell'acquisto di una casa in costruzione), detto dealer che letteralmente significa commerciante. Proprio perché non finalizzato, questo tipo di prestito non prevede la sottoscrizione a contratto di un bene che possa garantire un'eventuale insolvenza, ciò rende il prodotto finanziario del prestito personale molto rischioso per l'istituto emettente. Per questol'azienda finanziatrice potrebbe comunque richiedere delle garanzie personali come la fideiussione.

Seguici:
Print Friendly and PDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss