Cos' un prestito?

Indice di questa guida:
  1. Cos' un prestito?
  2. Chi concede i prestiti?
  3. Prestiti personali
  4. Prestiti dipendenti
  5. Prestiti delega
  6. Prestiti auto
  7. Prestiti atipici
  8. Le rate ed i tassi
  9. Le garanzie, l'inadempimento, l'estinzione anticipata
  10. La normativa
  11. Il mutuo
  12. La centrale rischi
  13. [Torna all'indice delle guide legali]
a cura di: Manuela Sacco, Axura srl

Quando si parla in generale di prestiti ci si riferisce sempre al prestito personale: il finanziamento di una somma di denaro, da parte di una banca o di un istituto specilizzato, ad un tasso d'interesse solitamente fisso, che il debitore deve restituire secondo un piano rateale costante.

Il prestito personale fa parte della categoria dei finanziamenti non finalizzati, definiti come “credito al consumo”, poichè non direttamente riconducibili all'acquisto di un determinato bene o servizio.

A differenza dei mutui, quindi, i prestiti non dispongono della garanzia di un bene immobile acquistato da parte del debitore che possa coprire un'eventuale insolvenza. Dato l'alto rischio per l'istituto creditore spesso vengono chieste delle garanzie personali come la firma di un fideiussore.

E' possibile definire il prestito personale come un finanziamento senza obbligo di destinazione rivolto a quelle persone fisiche, che in necessità di liquidità vogliono richiedere del denaro agli istituti di credito senza dover dare spiegazioni sullo scopo dello stanziamento economico.

In linea di massima è possibile richiedere un prestito da 1.500,00 euro a 30.000,00 euro. La durata del finanziamento varia da 1 anno ai 5 anni. E', inoltre, possibile decidere che l'addebito delle rate avvenga sul proprio conto corrente oppure attraverso il pagamento di bollettini postali indirizzati all'istituto finanziario.

Seguici:
Print Friendly and PDF
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin